Un Blog di Claudio Gibellato dedicato alla grammatica italiana a un livello più avanzato, rivolto a quegli studenti che vogliono perfezionare il loro dominio della lingua italiana dal livello B1 al livello C1. Fai clic sui link sopra per vedere altri Blog dello stesso autore.

La condizione giovanile Soluzione della prova di lettura


Soluzione della prova di lettura:La condizione giovanile
(le frasi evidenziate sono le 8 affermazioni corrette)

1 Essere giovani era molto più difficile prima che adesso sotto tutti i punti di vista.

2 La libertà è la causa di problemi psicologici ed esistenziali.

3 Non tutti i giovani sanno fare delle scelte senza provare ansia o addirittura angoscia.

4 In altre epoche si nasceva con un destino già prefissato.

5 In altre epoche generalmente i figli non intraprendevano delle attività differenti a quelle del padre.

6 In altre epoche, essere donna, era meno faticoso perché dovevano solamente cercare di soddisfare i bisogni primari, come quelli alimentari.

7 Oggi il giovane ignora quali erano in passato le possibilità future lavorative, sentimentali, spirituali, sessuali.

8 Per i giovani di oggi, la realizzazione dei propri talenti imposto dalla Società, implica molto tempo e denaro.

9 La Società agevola i giovani ad autorealizzarsi in parte grazie alla stabilità del mercato del lavoro.

10 Molto spesso un giovane deve fare delle scelte che riguardano tutto il suo futuro, in un’età in cui non c’è sufficiente esperienza e senza aiuto da parte di nessuno.

11 Le esperienze negative degli anni giovanili possono portare ad un equilibrio psico-fisico.

12 La Società considera maturi i giovani, perché dipendono economicamente dai genitori per molti anni.

13 Paul Nizan in "Aden Arabia" ha scritto che i vent’anni non sono l’età più bella.

14 Un tempo diventare adulti era uno dei compiti più ardui.

15 Non tutte le persone hanno un livello culturale sufficiente a consentirgli di saper ascoltare e capire i giovani.

16 La scuola dovrebbe impegnarsi un po’di più ad ascoltare e capire i giovani.

17 Sono necessarie riforme scolastiche che rendano più facili i lavori.

18 Bisognerebbe incentivare iniziative che facciano lavorare i giovani il più presto possibile per renderli indipendenti economicamente.

19 Avvicinare il giovane alla lettura produrrebbe un’offerta di cultura.

20 A volte troppa cultura può provocare sofferenze e disagi psicologici ed esistenziali.


SHARE

Claudio Gibellato

Professore di italiano per stranieri alla Dante Alighieri dall’anno 2002 – Professore di italiano al liceo – Responsabile della creazione degli esami ministeriali di italiano per il Ministero dell’Educazione Pubblica – Autore di diversi blog sulla grammatica italiana, sui verbi italiani, per imparare l’italiano, ecc. – Esperto in programmazione web e marketing digitale

  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 comentarios:

Publicar un comentario