Un Blog di Claudio Gibellato dedicato alla grammatica italiana a un livello più avanzato, rivolto a quegli studenti che vogliono perfezionare il loro dominio della lingua italiana dal livello B1 al livello C1. Fai clic sui link sopra per vedere altri Blog dello stesso autore.

La nave di vetro

La nave di vetro

Leggi il seguente testo e completa le affermazioni che seguono scegliendo una delle quattro possibilità, puoi stampare l'esercizio prima di farlo.
Controlla poi le tue risposte pulsando sul bottone "Soluzione", devi esserti registrato come utente per poter vedere le soluzioni.Puoi stampare l'esercizio prima di farlo scaricando il file QUI.


In primo luogo ogni suo pezzetto era di vetro, il che, di per se stesso era già una meraviglia; perché gli alberi, i pennoni e i cordami erano fatti in modo da somigliare esattamente alle parti corrispondenti di una nave vera in grado di sostenere il mare.

Tutto intorno ai due ponti portava due file di cannoni neri; spesso tentavo di sbirciare attraverso i boccaporti per vedere che cosa altro ci fosse all’interno; ma le aperture erano così piccole e dentro era così buio che poco vi potevo scoprire.

Vi parlerò ora della gente che si trovava a bordo. Essi pure erano di vetro, col berretto e le scarpe proprio come se fossero vivi e curiosi camiciotti blu con una specie di arricciatura intorno ai fianchi.

Quattro o cinque di questi marinai si arrampicavano su per le sartie, un altro stava seduto a cavalcioni della boma di randa, un secondo se ne stava sulla coffa di trinchetto, con un rotolo di cordame di vetro sulla spalla; il cuoco con un’ascia di vetro, spaccava legna vicino al boccaporto; lo steward in grembiule di vetro correva verso la cabina con un piatto pieno di torta di vetro, mentre un cane di vetro, dalla gola scarlatta, gli abbaiava contro.

Il capitano, con un berretto di vetro in testa, fumava un sigaro di vetro sul cassero di poppa. Il nome di questa nave curiosa era La Reine, La Regina, ed era chiusa dentro una scatola quadrata di vetro che veniva regolarmente spolverata tutte le mattine da una delle mie sorelle.

Da: Fiera Letteraria – H. Melville



1. La nave 
A) era tutta di vetro. 
B) aveva qualche pezzetto di vetro. 
C) poteva sostenere il mare. 
D) gli alberi, i pennoni e i cordami sembravano a una nave.

2. Attraverso i boccaporti 
A) si poteva vedere l'interno della nave. 
B) si vedevano delle aperture piccole. 
C) si vedeva tutto buio. 
D) si vedevano due file di cannoni neri.

3. La gente che si trovava a bordo 
A) aveva le scarpe e il berretto di vetro. 
B) erano di vetro. 
C) erano vivi. 
D) avevano dei camiciotti blu ai fianchi.

4. Uno di questi marinai 
A) era seduto sulle sartie. 
B) era seduto a cavalcioni sulla coffa di trinchetto. 
C) se ne stava su un rotolo di cordame di vetro. 
D) aveva un rotolo di cordame sulla spalla.

5. Un cuoco 
A) aveva un'ascia di vetro. 
B) spaccava il boccaporto. 
C) metteva la legna vicino al boccaporto. 
D) con un'ascia costruiva un boccaporto.

6. Lo steward 
A) correva a portare un grembiule alla cabina. 
B) faceva abbaiare un cane. 
C) portava il piatto per la torta. 
D) aveva la gola scarlatta.

7. Il capitano 
A) aveva del vetro in testa. 
B) fumava del vetro. 
C) era senza berretto. 
D) fumava sul cassero di poppa.

8. Questa nave 
A) incuriosiva la Regina. 
B) si chiamava come la Regina. 
C) veniva spolverata da una delle sorelle. 
D) veniva chiusa in una scatola tutte le mattine.

SOLUZIONE


SHARE

Claudio Gibellato

Professore di italiano per stranieri alla Dante Alighieri dall’anno 2002 – Professore di italiano al liceo – Responsabile della creazione degli esami ministeriali di italiano per il Ministero dell’Educazione Pubblica – Autore di diversi blog sulla grammatica italiana, sui verbi italiani, per imparare l’italiano, ecc. – Esperto in programmazione web e marketing digitale

  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 comentarios:

Publicar un comentario