Un Blog di Claudio Gibellato dedicato alla grammatica italiana a un livello più avanzato, rivolto a quegli studenti che vogliono perfezionare il loro dominio della lingua italiana dal livello B1 al livello C1. Fai clic sui link sopra per vedere altri Blog dello stesso autore.

Numerali frazionari, distributivi e collettivi

Numerali frazionari, distributivi e collettivi

Numerali frazionari distributivi e collettivi


Oltre agli aggettivi numerali cardinali, ordinali e moltiplicativi, esistono altri tre tipi di numerali: numerali frazionari, distributivi e collettivi.
  • I numerali frazionari: non sono aggettivi ma nomi, indicano una o più parti di una totalità e si formano unendo un numero cardinale, che indica la parte, con un numero ordinale che indica la totalità. Nei testi normali si scrivono in lettere mentre nei testi scientifici e matematici si scrivono in cifre:

Numerali frazionari distributivi e collettivi

Per indicare la divisione in due parti di un’unita, si usano i termini mezzo e metà. Mezzo può essere usato sia come nome sia come aggettivo. Quando è usato come aggettivo concorda in genere e numero con il nome cui si riferisce e lo precede:

mangio solamente mezza pizza;

invece quando è usato come nome non varia in genere e numero perché il suo significato corrisponde sempre a “un mezzo”:

Sono già le otto e mezzo;
  • i numerali collettivi sono per la maggior parte nomi e indicano persone, animali o cose riunite in un solo gruppo:
coppia, paio, terna; 
decina, dozzina, ventina; 
centinaio, migliaio; 
centenario, millenario; 
triduo, novena, quarantena; 
bivio, trivio, quadrivio;

nomi che indicano un periodo di due, tre o più mesi:

bimestre, quadrimestre, semestre;

nomi che indicano un periodo di due, tre o più anni:

biennio, quadriennio, decennio;

nomi che indicano due o piu esecutori di una composizione musicale:

duetto, terzetto, quartetto, sestetto;

i termini usati nel gioco della tombola o del lotto:

ambo, terna, quaterna, cinquina

i termini usati nella composizione musicale:

 terzina, quartina, sestina, ottava;

alcuni numerali collettivi hanno valore approssimativo:

ha una trentina d’anni; 
ci saranno un centinaio di persone;

gli aggettivi ambedue che è invariabile ed entrambi che al femminile fa entrambe, significano tutti/e e due, si usano prima dell’articolo del nome a cui fanno riferimento:

si è ferito entrambe le braccia; 
ambedue fratelli si sono laureati;
  • i numerali distributivi sono locuzioni che indicano come si ripartiscono più persone o cose nel tempo e nello spazio:
i ragazzi passavano uno alla volta; 
hanno assegnato due compiti per ciascuno; 
devi prendere l’antibiotico ogni otto ore;


SHARE

Claudio Gibellato

Professore di italiano per stranieri alla Dante Alighieri dall’anno 2002 – Professore di italiano al liceo – Responsabile della creazione degli esami ministeriali di italiano per il Ministero dell’Educazione Pubblica – Autore di diversi blog sulla grammatica italiana, sui verbi italiani, per imparare l’italiano, ecc. – Esperto in programmazione web e marketing digitale

  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 comentarios:

Publicar un comentario en la entrada